Swedana: benefici e controindicazioni

Tra le novità di quest’anno, il nostro studio introduce lo Swedana ed il Massaggio Hot Stone. Che cosa sono e quali sono benefici e controindicazioni?
La parola “swedana”, significa in sanscrito “traspirare”, “sudare”. E’ scientificamente provato che attraverso la sudorazione il nostro corpo effettua una termoregolazione ed una espulsione delle sostanze tossiche. Pertanto sudare è benefico per l’intero organismo.
Da questo prende vita il trattamento Swedana della Lakshmi, azienda produttrice eco bio di prodotti professionali ayurvedici per estetiste ed operatori del Benessere.
Lo swedana consiste in un bagno di vapore a temperature regolabili, su lettino da massaggio. Escludendo la testa, il resto del corpo viene posizionato in una struttura ad arco collocata sul lettino, che durante il trattamento contiene il vapore caldo. La temperatura del vapore oscilla tra i 37° e i 70° a seconda dell’analisi morfologica del cliente. 
Il vapore favorisce l’apertura dei pori della pelle, la dilatazione dei canali escretori deputati a espellere le sostanze di rifiuto presenti nell’organismo, che la tradizione ayurvedica definisce shrota.
Il trattamento, della durata variabile tra i 10 e i 30 minuti, viene proposto preparando il corpo con oli essenziali specifici e singolarmente o, ancora meglio, dopo un massaggio ayurvedico. Il massaggio smuove le tossine e lo Swedana aiuta a rimuoverle. Alla fine del trattamento, il corpo viene asciugato e si rimane per circa dieci minuti sul lettino alla fine dei quali si gusta una tisana depurativa ayurvedica dagli effetti detossinanti e rinvigorenti.
Il trattamento è sconsigliato per chi soffre di pressione troppo bassa o troppo alta e per le donne in gravidanza.